Home | News | Chi siamo | Dicono di noi | Sezioni |Gruppi |Contatti

 

FI1801

Il Santo Padre ha...

p1002

Preghiera, formazione,...

p2

Il Campo Santo Teutonico

p2

Armonia, Serenità...

 

inf

Rubrica in famiglia

BI_lunga

p8a

lalla presenza di numerosi Soci, Aspiranti ed Allievi, che per l’occasione affollavano la Cappella sociale, domenica 11 marzo 2018, IV di Quaresima, che nella Chiesa risuona con l’acclamazione “Laetare”, cioè con l’invito alla gioia, essendo la Pasqua ormai vicina, Mons. Alfred Xuereb ha voluto fare visita all’Associazione e celebrare l’Eucaristia domenicale in Cappella.

p0802

p0803

Una visita che può essere più propriamente considerata un gradito ritorno; Mons. Alfred Xuereb, infatti, è di casa nel Sodalizio e, in particolare, in questa Cappella, avendo svolto nell’Associazione, come è noto, dopo una collaborazione quinquennale come Vice-Assistente Spirituale (dal 1997 al 2002), la funzione di Assistente Spirituale (incarico esercitato per un ulteriore quinquennio, dal 2002 al 2007, fino a quando venne chiamato alla Segreteria Particolare del Santo Padre).

Con il Prelato, hanno concelebrato l’Assistente Spirituale Mons. Joseph Murphy, il Vice-Assistente Spirituale Mons. Roberto Lucchini e Don Adriano Giuseppe Agnello.

Nell’omelia della celebrazione eucaristica, che ha offerto in suffragio dei Soci e dei Presidenti defunti, Mons. Alfred Xuereb si è soffermato a lungo sulle letture del giorno (2Cr 36, 14-16 19-23; Ef 2, 4-10 e Gv 3, 14-21), ponendo all’attenzione degli astanti, in particolare, la seconda lettura: la lettera di San Paolo agli Efesini, laddove l’apostolo afferma che “Dio, ricco di misericordia, per il grande amore con il quale ci ha amato, da morti che eravamo per le colpe, ci ha fatto rivivere con Cristo: per grazia siete salvati”. Che preziosi, singolari e gioiosi privilegi, ha affermato il celebrante, richiamando così e dando senso all’appellativo “Laetare”, che caratterizza questa domenica di “gioia”.

E sempre richiamandosi alla seconda lettura, con le stesse parole dell’apostolo ha affermato che “Per grazia infatti siete salvati mediante la fede; e ciò non viene da noi, ma è dono di Dio”.

E, forte di questa affermazione, avviandosi a concludere, ha esortato i presenti a chiedere al Signore di essere aiutati ad approfondire e ad accrescere la fede, perché è solo con questo dono, con il dono della fede, che potremo essere salvati.

p0804

Al termine della Santa Messa, il Presidente Calvino Gasparini, a nome di tutta l’Associazione, ha donato a Mons. Alfred Xuereb un artistico pastorale.

Inizio pagina