Home | News | Chi siamo | Dicono di noi | Sezioni |Gruppi |Contatti

 

Periodico dell'Associazione

 

News 2021

27 giugno 2021 - Festa dell'Associazione

Il 27 giugno 2021, XIII domenica del Tempo Ordinario, in occasione del 50° Anniversario della fondazione dell’Associazione, numerosi soci hanno partecipato alla Santa Messa presso l’altare della cattedra nella Basilica di San Pietro. La celebrazione è stata presieduta dal Cardinale Mauro Gambetti, Arciprete della Basilica Vaticana e Vicario di Sua Santità per la Città del Vaticano. Hanno concelebrato l’Assistente Spirituale Mons. Joseph Murphy e il Vice Assistente Spirituale Mons. Ivan Santus, insieme al nostro Socio don Mario Valentini, don Enzo Ferraro e don Luigi Portarulo.
Prima della Santa Messa, come di rito, il Presidente dell’Associazione Stefano Milli ha invitato i sei nuovi Soci ad avvicinarsi all’altare, affinché ricevessero dalle mani del Card. Gambetti un Vangelo, sul quale pronunciare la solenne promessa di testimonianza, apostolato e fedeltà alla Sede Apostolica e al magistero del Sommo Pontefice, sancendo così il loro ufficiale ingresso nel Sodalizio.
Al termine della promessa solenne, il Cardinale si è rivolto agli astanti rivolgendo un caloroso saluto e un particolare ringraziamento per l’esemplare servizio dell’Associazione alla Sede Apostolica e al Papa. A tal proposito, Sua Eminenza ha desiderato sottolineare l’importanza che l’Associazione ha avuto in questi primi 50 anni dalla sua fondazione: il Sodalizio ha conservato gli ideali e la stessa fedeltà al Sommo Pontefice del disciolto Corpo Militare, la Guardia Palatina d’Onore. Tutto questo è un servizio encomiabile e Noi come Chiesa ve ne siamo siamo grati, perché possiate continuare.
Nell’omelia, il Cardinale ha commentato la prima lettura dal libro della Sapienza (1, 3-15; 2, 23-24) soffermandosi sul motto dell’Associazione: Fide constamus avita. Il motto dell’Associazione è molto bello: restiamo saldi nella Fede dei nostri padri. Qual è questa fede? La Fede è quella Vostra nel servizio, nella vita quotidiana. È testimoniata nelle opere di Carità, testimoniata dalla crescita di far crescere. La Fede e la fedeltà si traducono in ossequio, in obbedienza al Santo padre per le Sue attività e questo è l’elemento oggettivo. L’elemento soggettivo è la cifra, la fedeltà che diventa la misura. A che punto sto io con la morte? Chi ha la fede piena non sperimenta la morte; le offese non affossano; le ingiustizie non provocano altre ingiustizie; le malattie non deprimono; l’indigenza non sminuisce. Quando la Fede è piena è bandito il vittimismo. Chi ha Fede è nella vita che scorge che Dio ha fatto bene tutte le cose e ha messo il germe dell’immortalità. Nel Vangelo di oggi abbiamo visto la fede di queste due donne che cercano Gesù. Come si diventa uomini di fede? Cercando Gesù. Se cercassimo Gesù in modo denso e umile non vedremmo mai la morte, ma Dio che ha creato la vita stessa in ogni cosa. Avete come Patrona la Virgo Fidelis, a Lei ci rivolgiamo. Lei ha trovato la vita nella morte del figlio. Questo è il cammino di Fede, soggettivamente, in cui tutta l’umanità riconosce il suo impegno di fede: cercare Gesù in ogni situazione.
Al termine della Santa Messa, il Presidente Stefano Milli, ha rivolto un sentito ringraziamento al Cardinale: Eminenza Reverendissima, è un privilegio aver potuto festeggiare i 50° Anniversario del Sodalizio innanzi a Lei, ha sottolineato: occorre essere affamati di Dio, adoperarsi all’accoglienza del prossimo come Lei si è sempre mostrato attento. Le nostre radici affondano in questa Fede. Noi proveniamo da quella Storia. Salda è la convinzione che faremo sempre meglio nei prossimi anni. Il Presidente ha quindi donato al Cardinale a nome dell’Associazione una pregevole icona della Virgo Fidelis.

Luca Valente

24 aprile 1971 - 2021 50° Anniversario della fondazione del Associazione dei S.s. Pietro e Paolo
in occasione della ricorrenza del 50° Anniversario della fondazione della ns. beneamata Associazione dei S.s. Pietro e Paolo, vorrei ricordare e condividere con tutti voi le parole profuse dal Beato Papa Paolo VI con le quali ha riconosciuto ed avvalorato lo statuto sociale nel giorno del 24 aprile 1971. Già da allora, veniva sottolineato il valore cristiano testimoniato nel servizio e nell’impegno prestato.
L’Associazione, in questi 50 anni, ha mantenuto e confermato lo spirito cristiano di accoglienza dei fedeli e di devozione al Santo Padre e alla Santa Sede così come avevano testimoniato i nostri soci fondatori.
Mi auguro che nel giorno di questa importante ricorrenza possiamo tutti riconfermare lo spirito di appartenenza al ns. Beneamato Sodalizio.

Il Presidente Dott. Stefano Milli
Gli Assistenti Spirituali
Il Consiglio di Presidenza

5024

30 Gennaio 2021 - Assemblea Generale

Domenica, 31 Gennaio 2021, causa situazione emergenziale, nel rispetto delle norme di sicurezza, numerosi soci si sono riuniti per la Santa Messa celebrata da Mons. Joseph Murphy, presso la Cappella dei Protomartiri nella Casa Bonus Pastor, precedente all’Assemblea Generale del Sodalizio. Nell’omelia, il celebrante, commentando la lettura del I Capitolo del Vangelo Secondo Marco (Mc. 1,21-28) si è soffermato sull’importanza della autorità della parola del Signore, che pone due fondamentali domande: Chi è Gesù? Come posso conoscerlo?.
Mons. Murphy ha quindi proseguito: Quando l’evangelista descrive Gesù, entrato di sabato, nella sinagoga di Cafarnao, è l’autorevolezza del suo insegnamento che rivela ai presenti la sua identità, diversamente dagli scribi che riportavano i testi dei grandi maestri senza autorità. Gesù parla con autorità, introducendo un insegnamento nuovo. Lo spirito impuro che ha preso possesso del pover’uomo nel Vangelo di Marco, riconosce la potenza della Parola del Signore. Quando leggiamo il Vangelo dobbiamo interiorizzare il testo, dobbiamo ascoltare la Parola di Gesù, come Maria, meditando la Parola nel cuore per poi metterla in pratica. Dobbiamo chiederci: Gesù rappresenta ciò su cui posso costruire la mia esistenza? Gesù rappresenta per me la salvezza? La Fede è costruita sulla roccia che è Gesù.
Al termine della Santa Messa, l’Assemblea Generale, preceduta dalla riconferma del Presidente uscente dell’Assemblea, ai sensi dell’art.13 del Regolamento, si è aperta con il saluto di rito dell’Assistente Spirituale, che ha formulato fervidi auguri di ogni bene nel Signore e i ringraziamenti dei Superiori per la dedizione e il generoso impegno ai servizi liturgici e alla formazione dei soci, sottolineando, vieppiù, l’importanza del 50° Anniversario dalla fondazione dell’Associazione. Mons. Murphy, dopo aver ricordato il disorientamento dovuto all’epidemia e i soci defunti nel corso dell’anno, a cui essere grati per il loro esempio, per la loro testimonianza di fede, esortando a pregare per loro e i loro cari, auspicando di tornare a una vita normale, ha concluso il suo intervento con l’invocazione alla Virgo Fidelis.
Il Presidente Milli, quindi, evidenziando l’importanza del nuovo anno sociale per il 50° Anniversario del Sodalizio, ha ricordato il glorioso operato della Guardia Palatina. I padri fondatori ci hanno spogliato della nostra uniforme per avvicinarci ai fedeli. Significativo l’impegno della Sezione Caritativa con le suore Francescane presso l’Ospedale S. Spirito e al dispensario di Santa Marta. La Sezione Culturale in questi anni ha rimodulato la formazione dei soci con nuovi percorsi formativi. Un saluto al nuovo Vice Assistente Spirituale Mons. Ivan Santus. Proseguono nel consueto spirito di amicizia anche le attività del Gruppo Allievi. La redazione del periodico Incontro, esempio di buona comunicazione, deve renderci orgogliosi. Attento ed efficace l’impegno della Sezione Liturgica con la rilevazione della temperatura dei fedeli presso l’Aula Paolo VI e presso le Basiliche Papali, in una continuità d’impegno che si proietta all’esterno e che non si rinchiude all’interno della propria sede, secondo le esigenze del Sommo Pontefice. Per la celebrazione del 50° Anniversario dell’Associazione è prevista una moneta da 5 euro commemorativa i Santi Pietro e Paolo, la stampa di appositi francobolli con l’effige della Virgo Fidelis e la prossima uscita a giugno di un libro sui 50 anni dell’Associazione. Occorre guardare al futuro con fiducia, prendendoci cura delle fragilità di ogni uomo, bambino, e donna, come ha ricordato il Papa. L’Associazione è un riferimento di formazione umana e di fede.
Il Tesoriere, di seguito, con la lettura del Bilancio consuntivo 2020 e del Bilancio preventivo 2021, ha riferito un consistente avanzo di cassa e la copertura finanziaria per i lavori di restauro della sede in corso d’opera oltre la copertura finanziaria per le celebrazioni del 50° Anniversario dell’Associazione.
Il Collegio dei Revisori, infine, dall’attenta analisi della documentazione contabile depositata ha confermato il consistente avanzo di cassa e ha espresso parere favorevole ai bilanci presentati all’Assemblea.
L’Assemblea dei soci, pertanto, ha approvato ad unanimità tanto il bilancio consuntivo 2020 quanto il bilancio preventivo 2021.

Luca Valente