Home | News | Chi siamo | Dicono di noi | Sezioni |Gruppi |Contatti

 

Periodico dell'Associazione

 

News 2018

25 Dicembre 2018 - Il messaggio natalizio e gli auguri dell’Assistente Spirituale

Nell’omelia pronunciata nel corso di una Messa celebrata nella Domus Sanctae Marthae all’inizio dell’Avvento, il Santo Padre ha invitato i presenti a prepararsi bene per la celebrazione del Natale del Signore, ricordando che «a Natale si celebra la nascita di Gesù» e non di un albero decorato. Esortando a non cedere alla mondanità e all’abitudinarietà, il Papa ha spiegato che il tempo di Avvento esiste per purificare lo spirito e far crescere la fede in modo che essa sia più libera e più autentica. Durante l’Avvento siamo invitati ad una purificazione della memoria. Sappiamo che cosa è accaduto il giorno di Natale? Sappiamo che cosa significa ritrovarci con Gesù appena nato? Il problema è questo: la vita ci abitua a considerare il Natale come una festa: «ci incontriamo in famiglia – bello, bello – andiamo alla Messa – bello, bello – ma ti ricordi bene cosa è successo quel giorno?». Certamente, possiamo fare festa, ma dobbiamo superare «la tentazione di mondanizzare il Natale». Questo avviene quando la festa «non è più contemplazione, una bella festa di famiglia con Gesù al centro, e incomincia a essere festa mondana: fare le spese, i regali, e questo e l’altro, e il Signore rimane lì da solo, dimenticato». Non dobbiamo perdere la memoria di ciò che è accaduto quella notte a Betlemme. […]
vedi numero di Incontro Settembre-Dicembre 2018 […]

L’Avvento, dice il Santo Padre, è un tempo per «prendere custodia della nostra casa interiore». Per questo motivo, è importante vivere in pienezza tutte e tre le dimensioni dell’Avvento: purificare la memoria per ricordare che è nato Gesù Cristo; purificare la speranza per preparaci all’incontro definitivo con lui; purificare la vigilanza per riconoscere quanto succede nel mio cuore «quando il Signore viene e bussa alla porta».
Il programma tracciato dal Santo Padre per vivere l’Avvento e il Natale in pienezza è un vero e proprio programma di vita. Nell’augurare a tutti i Soci, Aspiranti e Allievi, come pure alle loro famiglie e agli amici dell’Associazione un buon Natale e un Anno Nuovo colmo di ogni benedizione, invito tutti a fare tesoro delle parole del Papa, mettendole in pratica nella propria vita.

20 Dicembre 2018 - Al via la quarta edizione della Festa della Misericordia

20 dicembre 2018 - Al via la quarta edizione della Festa della Misericordia. Appuntamento conviviale e concerto di Natale con le ospiti del Dono di Maria.
È ormai un appuntamento atteso e ricco di emozioni quello organizzato dalla Sezione Caritativa, che, in concomitanza con la Festa della Misericordia e riprendendo una vecchia tradizione della Guardia Palatina d’Onore, ha voluto promuovere insieme alle suore Missionarie della Carità di Santa Teresa di Calcutta, un momento di svago e di serenità per le persone bisognose assistite presso la loro casa “Dono di Maria”, all’interno del Vaticano.
Con il bello slogan: “Invita una signora ospite del Dono di Maria”, si è svolta giovedì 20 dicembre, in un clima di testimonianza e di prossimità caritativa, la quarta edizione della Festa della Misericordia. Un evento intenso e solidaristico che ha visto coinvolti non solo i membri della Sezione ma anche soci, famigliari e amici dell’Associazione Pietro e Paolo.
Il programma ha previsto un’allegra “pizzettata” in prossimità di piazza Risorgimento con assaggi di dolci natalizi e terminata la conviviale, un piccolo presente della Sezione alle ospiti, consistente in un presepe. A seguire, una gradevole passeggiata con sosta davanti al Presepe in Piazza San Pietro e infine l’ascolto del concerto nella Chiesa San Salvatore in Ossibus, in Vaticano, all’interno della stessa casa di accoglienza delle Suore Missionarie. Il concerto di musiche antiche e tradizionali natalizie è stato eseguito dal Coro polifonico della Chiesa di Santa Maria del Rosario in Prati e diretto con maestria da padre Rinaldo Giuliani. Presente al concerto anche il vice comandante della Guardia Svizzera Pontificia con famiglia, Ten. Colonello Philippe Morard. Al termine dell’evento, il Dirigente della Sezione Caritativa, Sergio D’Alessandro, ha ringraziato i coristi e P. Rinando, offrendo loro una medaglia commemorativa dell’Associazione. Il Dirigente della sezione ha tenuto a ringraziare la madre superiora della Casa “Dono di Maria” Suor Paolina e l’opera delle suore Missionarie della Carità e anche tutti quei Soci che pur non potendo intervenire direttamente, non hanno fatto mancare il loro contributo di solidarietà per la riuscita della festa.
La serata si è conclusa con un omaggio da parte di suor Paolina di un’immagine con reliquia di Santa Teresa di Calcutta. Una semplice foto con preghiera, per ricordare l’importanza di donarci sempre nel nome del Salvatore. Un piccolo ma grande segno per i partecipanti a ricordo di questa speciale serata, organizzata appunto per donare alle ospiti della Casa Dono di Maria un momento di serenità e di pace interiore. “Una bella e toccante iniziativa che – come ha voluto ricordare il Dirigente della Sezione Caritativa Sergio D’Alessandro – ci fa capire come l’amore e la solidarietà si esercitano non chiudendoci nel nostro piccolo io ma donandoci e aprendo il nostro cuore a chi veramente ne ha bisogno”.

8 Dicembre 2018 - Festa dell’Immacolata Concezione

Il giorno 8 dicembre, presso l’altare della Cattedra, si è svolta la consueta celebrazione della Solennità dell’Immacolata Concezione della Vergine Maria. La Santa Messa è stata celebrata da S.E. Mons. Edgar Peña Parra, Sostituto per gli Affari Generali; numerosi i Soci presenti, con le loro famiglie. Come da tradizione associativa, alla celebrazione è seguita la processione mariana verso la grotta di Lourdes, nel cuore dei Giardini Vaticani. Dopo la benedizione, ai bambini presenti sono stati donati dei piccoli presepi. Allo svolgimento del rito ha contribuito anche la Fanfara dell’Associazione.

Andrea Taloni

1-2 Dicembre 2018 - Ritiro di Avvento del Gruppo Allievi

Quest’anno, il ritiro spirituale di Avvento del Gruppo Allievi ha avuto luogo, nei giorni 1 e 2 dicembre scorsi, presso il Convento dei Padri Francescani Cappuccini di Frascati. Gli Allievi, accompagnati dall’Assistente Spirituale Mons. Joseph Murphy e dal Vice-Supervisore Andrea Barvi, hanno trascorso due giorni nel Convento, iniziando così il tempo di Avvento in un clima di serenità e raccoglimento.
Considerato che il Vangelo secondo San Luca viene letto durante la Messa domenicale di quest’anno, l’Assistente Spirituale ha voluto offrire qualche elemento di lettura agli Allievi, invitandoli ad un confronto diretto con il testo. Mons. Murphy ha sottolineato l’importanza del tema del viaggio nel Vangelo di Luca: l’evangelista descrive il viaggio della Parola di Dio e quello dei discepoli, mentre invita il lettore a riflettere sul proprio viaggio esistenziale. In serata, gli Allievi hanno pregato i Vespri con i Padri Cappuccini e, dopo cena, hanno avuto un momento di adorazione eucaristica, conclusa con la Compieta.
Domenica mattina, gli Allievi si sono alzati presto per le Lodi e la Messa conventuale. In seguito, si sono radunati per una riflessione conclusiva del ritiro, dedicata all’episodio dei discepoli di Emmaus. Come è ormai tradizione, l’incontro si è concluso con un momento di condivisione, dove ognuno si è potuto esprimere sull’andamento positivo del Gruppo, offrendo suggerimenti costruttivi per migliorare sempre di più.

18 Novembre - Ritiro Spirituale di Soci e Aspiranti

Lo scorso 18 novembre si è svolta la giornata di ritiro spirituale. Come è consuetudine, siamo stati accolti e ospitati nella casa dei Padri Passionisti; un luogo ed una cornice suggestivi che hanno accompagnato l’inizio del percorso interiore e di vita che stiamo intraprendendo.
La giornata è stata cadenzata da diversi momenti: di preghiera, di meditazione e di approfondimento culturale, religioso e morale. Dopo la Liturgia delle Ore e la Santa messa, Monsignor Roberto Lucchini, Vice Assistente Spirituale, ha definito chiaramente alcuni dei paradigmi fondanti che orientano la dimensione della fede e della ragione e del legame necessario che intercorre in questi due aspetti; unitamente vi è stato un approfondimento di alcuni passi del Vangelo di Luca.
Al termine del ritiro i presenti si sono riuniti per la recita del Santo Rosario e l’Adorazione Eucaristica. Una giornata ricca di spunti, un tesoro prezioso che rappresenta un seme da coltivare insieme in vista del periodo di Avvento.

Giorgio Garonne Tangorra

7 Ottobre 2018 - Santa Messa di Inaugurazione del nuovo Anno Sociale

In una Cappella gremita di Soci, Aspiranti ed Allievi, lo scorso 7 ottobre, XXVII domenica del Tempo Ordinario, Mons. Paolo Borgia, Assessore per gli Affari Generali della Segreteria di Stato, ha presieduto la celebrazione eucaristica per l’inizio del nuovo anno sociale. Con l’Assessore, hanno concelebrato l’Assistente Spirituale Mons. Joseph Murphy e il Vice-Assistente Spirituale Mons. Roberto Lucchini. Come è consuetudine, il servizio all’altare è stato prestato dai Soci e dagli Allievi ministranti, mentre i canti e l’accompagnamento musicale sono stati eseguiti dal Gruppo Musicale dell’Associazione.
Prima dell’inizio della Santa Messa, il Presidente Calvino Gasparini ha chiamato, invitandolo a raggiungere l’altare, l’Aspirante Marco Buceti (che non aveva potuto farlo con tutti gli altri ammittendi lo scorso 24 giugno, in occasione dell’annuale festa del Sodalizio), per pronunciare, con il Vangelo in mano, la promessa solenne, l’atto ufficiale che ha sancito la sua ammissione nel Sodalizio.
Nell’omelia il prelato si è soffermato sul commento delle letture proprie del giorno (Gn 2,18-24, Eb 2,9-11 e Mc 10,2-16), esortando, tra l’altro, gli astanti ad essere sempre fedeli al Signore, riservando adeguati spazi a momenti di incontro con Lui nella preghiera. In conclusione della sua omelia, l’Assessore non ha mancato di esprimere viva gratitudine per il servizio svolto dall’Associazione nella Basilica Vaticana, in particolare durante le celebrazioni pontificie.

8 Aprile 2018 - Pasqua dell'Associazione e Festa delle Famiglie

In una soleggiata giornata primaverile, e precisamente l’8 aprile 2018, giornata della Divina Misericordia, si è tenuta la nostra tradizionale Festa delle Famiglie, congiuntamente alla Pasqua dell’Associazione. La consueta escursione nei dintorni di Roma si è svolta quest’anno presso il Palazzo Apostolico di Castel Gandolfo, con un’ottima risposta di tutte le componenti dell’Associazione, accompagnate dai loro familiari.
Più di ottanta persone si sono radunate poco prima delle dieci del mattino in Piazza della Libertà, nel cuore della cittadina di Castel Gandolfo, per recarsi, ospiti della Parrocchia, nella cripta della chiesa di San Tommaso di Villanova.
Qui il nostro gruppo, guidato dal presidente Calvino Gasparini, ha assistito alla Santa Messa concelebrata dal nostro Assistente Spirituale Mons. Joseph Murphy e dal Vice-Assistente Mons. Roberto Lucchini.
Dopo la Santa Messa e una breve pausa trascorsa ad ammirare lo splendido panorama del lago di Albano, una volta compiuto il consueto rito della foto di gruppo, ci siamo recati presso il Palazzo Pontificio dove siamo stati divisi in tre gruppi ed assegnati ad altrettante guide dei Musei Vaticani.
La visita, protrattasi per oltre un’ora, è iniziata dal primo piano del Palazzo, destinato a Museo Storico della Residenza, dove abbiamo ammirato le divise storiche della corte Papale; tra queste sono ben visibili anche diverse uniformi della Guardia Palatina.
Successivamente ci siamo spostati al secondo piano, sede dell’appartamento pontificio utilizzato varie volte dagli ultimi pontefici sino al recente periodo passato al suo interno dal Papa Emerito Benedetto XVI a seguito della sua rinuncia.
Al termine della visita, dopo aver ammirato nel cortile del palazzo le auto storiche papali, ci siamo recati in gruppo, attraverso il centro storico della cittadina laziale, verso i giardini nel Padiglione del Riposo. Qui, godendo ulteriormente del sole di una giornata primaverile, ci siamo accomodati nei gazebo all’uopo predisposti, consumando un ottimo pranzo a buffet.

Marco Adobati

31 Marzo 2018 - Veglia Pasquale nella Notte Santa

La Veglia Pasquale è iniziata nell'oscurità e nel silenzio, con l'Associazione impegnata a condividere con il popolo di Dio quella luce che rappresenta Cristo stesso e la sua vittoria sulla morte, mediante il servizio di accoglienza e d’ordine. Durante la Celebrazione sono stati impartiti a dieci proseliti il Battesimo, la Cresima e la Comunione. Significativo è stato il messaggio del Papa: "Celebrare la Pasqua significa credere nuovamente che Dio irrompe e non cessa di irrompere nelle nostre storie, sfidando i nostri determinismi uniformanti e paralizzanti. Celebrare la Pasqua significa lasciare che Gesù vinca quell’atteggiamento pusillanime che tante volte ci assedia e cerca di seppellire ogni tipo di speranza".

Gabriele Carone

30 Marzo 2018 - Celebrazione della Passione di Cristo

Durante il Venerdí Santo, intenso momento della Settimana Santa, l'Associazione ha partecipato offerto il servizio d’accoglienza e d’ordine. Durante l’omelia Padre Cantalamessa ha offerto ai fedeli numerosi spunti di riflessione, ricordando, in particolare ai giovani, che seguire Cristo significa andare controcorrente, camminare in direzione opposta al conformismo imperante di questo momento storico, perseguendo l’Amore come dono di sé. La Liturgia della Passione è proseguita quindi con la Preghiera universale e l'adorazione della Santa Croce, concludendosi con la Santa Comunione.

Gabriele Carone

3 Marzo 2018 - Visita guidata dal Campo Santo Teutonico

Il giorno 3 Marzo si è tenuta, organizzata dalla Sezione Culturale, una visita guidata al Campo Santo Teutonico. Un buon numero di soci, nonostante la giornata di pioggia, si è radunato alle ore 10 nei pressi del cimitero; la visita si è svolta con la guida del nostro socio Matthias Giger, membro tra l’altro dell’Arciconfraternita della Nostra Signora sul Campo Santo tedesco presso San Pietro.
Secondo gli statuti hanno diritto di sepoltura in questo luogo i membri della Arciconfraternita, gli appartenenti a molte case religiose di origine tedesca e degli altri due collegi tedeschi in Roma (l’Anima e il Germanico). Innumerevoli sono i morti sepolti qui, famosi e sconosciuti.
Dopo aver illustrato la storia del luogo e i sepolcri più significativi, la visita si è conclusa con la visita della chiesa annessa, all’interno della quale spiccano le tavole pittoriche dell’altare maggiore di Macrino d’Alba, che mostrano al centro il motivo della Pietà, mentre ai lati, da sinistra a destra, San Paolo con Giovanni Battista, S. Anna con Maria, Gesù insieme agli apostoli Pietro e Giacomo.

Marco Adobati

18 Febbraio 2018 - Ritiro quaresimale dell'Associazione

Il giorno 18 febbraio si è svolto il ritiro quaresimale dell’Associazione, nella consueta cornice della Casa di Esercizi Spirituali dei SS. Giovanni e Paolo al Celio in Roma. Hanno partecipato Soci e Aspiranti, guidati dal Vice Assistente Spirituale Mons. Roberto Lucchini e dal Presidente Calvino Gasparini.
Dopo le lodi mattutine il programma ha previsto, come da tradizione, due interessanti meditazioni svolte dal predicatore Padre Graziano, che nel primo incontro ha posto l’accento sulla mistica nel periodo quaresimale, con il sentirsi peccatori, con la conseguente necessità di abbassarsi (chenosi) e di purificarsi (ascesi). Nel secondo incontro si è analizzato il Messaggio Quaresimale di Papa Francesco, incentrato sull’espressione di Gesù “Per il dilagare dell’iniquità l’amore di molti si raffredderà” (Mt 24,12): è stata approfondita la questione sui falsi profeti, dandoci preziose indicazioni su come discernere nel nostro cuore le loro menzogne e come identificare in noi i segnali di un intorpidimento dell’Amore, cioè della Carità.
Dopo la Santa Messa ci si è riuniti in agape per il pranzo; nel pomeriggio si è svolta la Via Crucis (in Cappella per il maltempo) e a seguire la conclusione della giornata con i Vespri, l’Adorazione Eucaristica e la Benedizione Finale.

Marco Adobati

16 Febbraio 2018 - Visita culturale nello Stato della Città del Vaticano

Venerdì 16 febbraio, l'Associazione ha organizzato per gli Aspiranti del secondo anno di formazione una visita culturale nello Stato della Città del Vaticano, con la guida del Vice Assistente Spirituale Monsignor Roberto Lucchini.
Partendo dal Cortile Belvedere gli Aspiranti hanno potuto visitare i Giardini Vaticani fino a raggiungere la Casina Pio IV e la struttura ecclesiale eletta a dimora dal Papa Emerito Benedetto XVI. Successive tappe il Museo Delle Carrozze e il Museo Pio Clementino, per arrivare poi al famoso Cortile della Pigna e al Cortile Ottagonale, dove spicca il gruppo scultoreo del Laocoonte.
A seguire sono state visitate la Sala Rotonda e la Sala a Croce Greca, la Galleria dei Candelabri, la Galleria degli Arazzi e la Galleria Delle Carte Geografiche.
La visita è proseguita nelle splendide Sale di Raffaello (Stanze dell'Incendio di Borgo e Stanze della Segnatura) per terminare nella Cappella Sistina. Occasione eccezionale, agli Aspiranti è stato permesso di visitare anche la Prima, Seconda e Terza Loggia del Palazzo Apostolico, dove si trovano gli Uffici della Segreteria di Stato e le stanze del Santo Padre. Sempre dalla Terza Loggia gli Aspiranti hanno potuto ammirare il panorama notturno di Roma: uno spettacolo per pochi, visto che le Logge non sono aperte al pubblico.

Alessandro Ramaccini

11 Febbraio 2018 - Visita e conferenza di Mons. Sanchiririco

Domenica 11 febbraio, abbiamo avuto il privilegio di accogliere in Associazione Mons. Stefano Nicola Sanchirico, già Cerimoniere Pontificio (2006) e attuale Prelato di Anticamera della Casa Pontificia, nonché Aiutante di Studio presso la Congregazione per l'Educazione Cattolica. Dopo aver officiato la Liturgia del giorno, il prelato si è trattenuto nella Sala Conferenze associativa per una dotta esposizione sulle funzioni e la storia della Curia Romana.
Numerosi gli Aspiranti e gli Allievi presenti, come pure molti Soci, tutti affascinati dalle pagine di Storia della Chiesa che Mons. Sanchirico ci ha permesso idealmente di ripercorrere, e questo è particolarmente vero per quegli ex-membri della Guardia Palatina che avevano vissuto in prima persona il legame con la Curia.

Andrea Taloni

6 gennaio 2018 - Santa Messa nella Solennità dell'Epifania del Signore

Durante la solennità dell’Epifania del Signore, come consuetudine, l’Associazione ha servito il pontefice per contribuire allo svolgimento della liturgia.
"Cari fratelli e sorelle, facciamo come i Magi: guardare in alto, camminare, e offrire doni gratuiti." Con questa frase tratta dall'omelia del Papa, possiamo comprendere come la Carità, a lungo esaltata dal Pontefice nel 2017 e nel Giubileo, sia il centro culminante della Vita Cristiana.
"Offrire un dono gradito a Gesù è accudire un malato, dedicare tempo a una persona difficile, aiutare qualcuno che non ci suscita interesse, offrire il perdono a chi ci ha offeso. Sono doni gratuiti, non possono mancare nella vita cristiana." Infatti, i Magi hanno riconosciuto in quel bambino nato in una mangiatoia il Cristo. Noi sappiamo fare la stessa cosa? Sappiamo accogliere il Signore nel nostro cuore? […] Donare gratuitamente, per il Signore, senza aspettarsi qualcosa in cambio: questo è segno certo di aver trovato Gesù."

Gabriele Carone