Home | News | Chi siamo | Dicono di noi | Sezioni |Gruppi |Contatti

 

p2

L'assemblea dei Soci ...

 

FI1801

La Quaresima...

 

p1002

Il ritiro spirituale...

testata

p021

p0202

laella solennità dell’Immacolata Concezione, come ogni anno, l’Associazione si è ritrovata nella Basilica Vaticana, presso l’altare della Cattedra, per la celebrazione della ricorrenza.

Alla cerimonia, alla quale erano presenti numerosi Soci, Aspiranti ed Allievi, molti dei quali accompagnati da familiari ed amici, ha partecipato anche S.E. la Sig.ra Emma Madigan, Ambasciatore d’Irlanda presso la Santa Sede; il rito è stato presieduto dal Cardinale Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio per la Cultura, e concelebrato, oltre ad altri tre sacerdoti della Curia romana, dall’Assistente Spirituale Mons. Joseph Murphy.

p0203

Prendendo spunto dalle letture del giorno (Gn3,9-15.20, Ef1,3-6.11-12 e Lc1,26-38) il porporato ha tenuto un’omelia ricca di significati in cui ha voluto ricordare come nella liturgia si possano ritrovare due sguardi: l’uno verticale di Dio, dall’alto verso il suo popolo, e l’altro orizzontale dove il Signore entra nella nostra vita ed intrattiene con noi un rapporto al nostro livello, dinanzi ai nostri occhi. Di ciò è testimonianza il saluto dell’Angelo a Maria.

Dai testi, paragonati poi a preziosi tessuti, sono stati ripresi due importanti “fili” che si ricollegano fortemente all’operosa attività della Madonna nella missione di salvezza dell’umanità.

Sullo spunto della lettera di San Paolo, che ci ricorda di essere santi ed immacolati, emergono due importanti temi; temi che sono poi il fulcro della missione della Madre di Dio e che sono anche cari all’essere dell’Associazione: quello del servizio e della sua consapevolezza.

Nel sottolineare lo spirito di servizio, caposaldo della realtà associativa, caratterizzata da impegni liturgici e caritativi e ricordando anchecome lo stesso profeta Isaia sia indicato come servo del Signore, ha posto l’accento sul tema della consapevolezza dell’impegno mariano.

Dopo aver ricordato la condizione di Immacolata della Vergine Maria, di essere cioè preservata dal peccato e dalle “brutture” morali e del mondo (le “brutture” vanno oltre la bruttezza, perché suppongono la volgarità e il cattivo gusto), intesa anche nell’arte come espressione di bellezza, il Cardinale Gianfranco Ravasi ha sottolineato l’impegno di Maria, scelta dal Signore come Madre, la quale si è dichiarata “serva” ponendosi con consapevolezza “al servizio”. Nella sua lunga e gravosa missione, Maria ha tenacemente sopportato il progressivo e necessario allontanamento di suo Figlio Gesù durante la sua missione terrena, fino al profondo e doloroso distacco culminato con sua la morte. Su tale esempio, ha sottolineato, anche noi siamo chiamati, con consapevole dignità, umilmente e

p0202

p0204

Inizio pagina